lunedì 9 gennaio 2012

Luna Park

Luna Park 2011

Luna Park chiuso.
Il mio Silenzio gioca:
Giostra d'Inverno.

Riyueren

Luna Park 2011

...sto guardando il foglio bianco: non so da dove iniziare.

Questo è perché ogni tanto, quando scrivo, mi ricordo che leggeranno anche altri..e oggi è proprio una di quelle volte.

Bene, come lo spiego, adesso?

Il problema io mica me lo ero posta...

Basta, eccovi un sunto della telefonata tra me e la mia amica più "vecchia" (erano amiche le nostre mamme, io ero ancora in pancia, lei aveva pochi mesi).

"Allora, cosa hai fatto di bello?"

"Una meraviglia, sono andata a fotografare il Luna Park ...al mattino presto, quando era ancora tutto chiuso"

"Il Luna Park..chiuso? oh Dio, che tristezza...che malinconia"

Ecco, questa è una di quelle (tante) volte in cui riescono a farmi sentire diversa, con in più una spiacevole sfumatura di inadeguatezza alla vita normale.

Ho riguardato tutte le foto, il video che sto imbastendo tra un offuscamento di vista e l'altro.

Luna Park 2011

Non era mia intenzione fare un fotoreportage sul Luna Park... volevo semplicemente esprimere un'idea, una sensazione.

Forse sono solo io l'unica persona che non vede la tristezza in un Luna Park deserto con le giostre ancora ferme?

Eppure ero felice...il Luna Park era diventato per me come un'immensa giostra. E che nessuno dica che mancava la musica: quasi in riva al mare...il frangersi delle onde...e c'era anche il vento...

Ho fotografato quello che ho visto, un 'idea, un'emozione, come faccio sempre.

Alla fine, riguardando bene il video, mi sono resa conto che in molte foto si nascondono gli Arcani Maggiori...del resto era proprio alla Vita, che pensavo, mentre camminavo curiosa e felice..sì, felice per la somiglianza che andavo scoprendo ad ogni passo tra la nostra vita e un Luna Park.

Ho anche tolto i colori, per un po': l'ho fatto per dare meglio la sensazione del Tempo, eterno e insieme così veloce.

L'Adagio in re minore dal Concerto per oboe e orchestra di Alessandro Marcello, suonato da Giovanni (precettato anche stavolta e registrato alla buona, qui in casa) mi ha aiutato a rendere meglio ancora quello che intendevo esprimere.

Non aspettatevi altre parole, quindi: gioite come ho fatto io (come ogni volta in cui riesco ad esprimere quello che vedo dentro e fuori del mio cuore) o (s)caricatevi di spleen e saudade..come volete.

Io ho scelto entrambe le cose.

E, almeno per me, questo video si sta rivelando una foresta di simboli.




34 commenti:

  1. ciao...non sentirrti diversa ..anzi ..penso che la diversa sia la tua amica ...(senza offesa)....il luna park "silenzioso" è semplicemente meraviglioso....non trovo parole per esprimere cosa provo quando ci vado al luna park silenzioso....viaggi con la mente ..vengo coccolata dal silenzio di quel luogo che di solito è rumoroso....vengo abbracciata dalle giostre momentaneamente ferme che prendono un attimo di respiro ....come noi del resto....sono tutte sensazioni mie queste ...per me è stupendo il luna park silenzioso ...grazie per averlo condiviso con noi ....

    ps ...la musica e il video.....niente di più bello ...davvero.....sono le solite parole forse ...ma non sono parole di circostanza credimi.....lascia davvero persa in un attimo di infinito......

    grazie a te ...un dolce abbraccio....

    RispondiElimina
  2. Susanna, leggerti è una liberazione. Vorrei dirti che molti di noi ti leggono anche quando non scrivi e che sei il segno inequivocabile della bellezza dell'animo umano. Per me ci sei sempre come l'arcano più grande di tutti. Fatti forza e sii ottimista, sei molto amata e l'amore vince sempre.

    RispondiElimina
  3. @Forever, sono contenta che anche a te il Luna Park chiuso non mette tristezza.Grazie per le tue parole e per quei link che mi hai mandato.

    @Enzo,cosa posso dire?la tua amicizia è per me qualcosa di dolcissimo e la tua stima un vero onore.Quanto al lottare, ti confesso che ho fatto i miei pianti, ultimamente,per via dei miei poveri occhi e cosa ci ho guadagnato?solo che la mia vista ne ha risentito...ma ora ti assicuro che sono pronta a combattere.E non mi arrenderò tanto facilmente.Sono amata, sì, ora ne sono pienamente consapevole e non mi riferisco solo agli amici virtuali...Ma soprattutto, Enzo, io amo, potrà sembrarti ridicolo, tu che ti eri letto tutto Innerland: io amo, amo da 32 anni l'uomo che mi è sempre stato vicino..si vede che dovevo vederci meno per vedere (capire) di più. ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non puoi immaginare quanto piacere mi faccia sentirtelo dire: ne approfitto per comunicarti che...

      Elimina
    2. Enzo, come mai non riesco a lasciare commenti da te?mi si blocca la pagina...Ti lascio il mio abbraccio qui.

      Elimina
    3. Ho cambiato adesso una sciocchezza sulle impostazioni dei commenti. Riprova se puoi.

      Elimina
  4. Cara Riyueren lasciatelo dire ... sei fantastica!
    Un gentilissimo animo che coglie e fa cogliere attimi unici, magici.
    Un video che mi ha fatto accapponare la pelle,
    una dolcissima melodia che mi ha fatto rivedere gli interpeti di "anonimo Veneziano" Florinda Bolkan e Tony Musante , quando passeggiano per le calli veneziane dichiarandosi il loro amore...
    Altro che tristezza ... questa e' arte pura!
    Saro' banale, ma ti voglio fare i miei complimenti piu' sinceri.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Rosa tea, sei tu che sei gentile, grazie di cuore.La dolcezza sta nella musica e anche nelle mani di mio figlio...che "schiavizzerò" per altri video, ora che posso registrare direttamente in mp3 ^__^

      Elimina
  5. magia: esattamente mentre mi stavo chiedendo come sarebbero state le immagini con il colore è iniziato il percorso "colorato" ... succede, quando si gioca coi simboli. Gli arcani maggiori rappresentano gli archetipi e quindi, a ben guardare, sono dappertutto. Soprattutto nel profondo dell'animo umano
    Mi è piaciuto moltissimo questo tuo post, complimenti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie anche a te, carissima: anche la scelta del colore, alla fine del video, è stata un qualcosa di estremamente simbolico.

      Elimina
  6. Riyueren ciao, ora ho le casse che funzinano e devo dire che appena la musica è iniziata, mi è salita la pelle d'oca!!! Amo i luna park, peccato che qui da me non ce ne siano ma ho goduto nel vedere le tue foto e il tuo scritto! La musica del mare è stupenda ma anche questa che è dell'uomo è stupenda...........ora lascio che mi entri e mi faccia provare tutte le sensazioni del mondo!!! Amo di più un luna park vuoto che pieno, sono strana sai, ma sono così.......dalla bollicina!!! Sono senza parole, non ci vedi bene eppure vedi meglio di molte ma moltissime persone, sei stupenda Riyueren, magari ce ne fossero tante persone con la tua speciale sensibilità...........ciao dalla bollicina, grazie per il tuo bacio e ora un grosso kissssssssssss

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara bollicina, intanto un bacio grosso grosso.Sono contenta di non essere l'unica ad amare i Luna Park deserti ^__^
      Vedi, la vita mi costringe a vedere e anche sentire in modi diversi, tutto qui.

      Elimina
  7. ahah ma va!! Non sentirti certo strana per una frase detta da una tua amica, io sono molto piu' triste con... i luna park pieni, col casino che c'e'! :-D Ultimamente non sopporto i luoghi affollati, ma non mi sento strano :-)
    Trovo questa elaborazione delle foto molto affascinante :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Wolf, bello ritrovarti qui.E sono felice che le foto del video ti piacciano.Neppure io amo i luoghi affollati..non ti dico quando devo andare a fare la spesa al supermercato...

      Elimina
  8. Grazie Riyueren dell'accoglienza e dell'abbraccio che ricambio.Riprendere con nuove modalità non è semplice cercherò di adattarmi, non sono molto "tecnologica"... come hai ben detto,aver trovato gli amici è rassicurante...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sil, com'è bello vedere qui anche te!blogspot è di una semplicità estrema, anche per noi che non siamo "tecnologiche".Vedrai, ti troverai benissimo.

      Elimina
  9. Risposte
    1. Ciao Paolo!!! Bentrovato e benarrivato su Cruna!

      Elimina
  10. Elogio del silenzio...
    Il Luna Park vuoto e chiuso è qualcosa di estremamente magico: con il suo silenzio ti racconta tante cose, riesce ad esprimere un'assordante cacofonia di rumori...tu l'immagini e li senti..Come sempre riesci a cogliere l'armonia e l'equilibrio Riyu...
    Un abbraccio...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Savanna cara, in effetti camminavo immersa nella magia pura...Ho cercato di rendere nelle foto e con la scelta di quel brano musicale quello che ho provato.

      Elimina
  11. ciao Riyueren!...ti ho seguita negli ultimi tempi su splinder, poi ho perso, per un attimo i contatti. Ti ho ritrovata, con immenso piacere!
    Mi ritrovi su http://alphac61.iobloggo.com
    a presto!!!
    claudio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Claudio, benvenuto anche a te!Vengo a trovarti prestissimo.

      Elimina
  12. Così solitaria e vuota è bellissima, è come coglierne l'essenza. Quando mi sono immersa nel video le note sono cominciate ad entrare in profondità nell'anima e devono aver toccato qualcosa in me che non so dire, so solo che sono salite delle lacrime che bruciavano...e poi quando arriva il colore, penso che la vita sia colore e mi meraviglio ogni volta di tutte le sue sfumature nella Natura intorno a me. Sai, pensavo che potrei venire anch'io su "blogspot", vedremo, queste cose mi sembrano così difficili! Intanto di lascio un abbraccio grandissimo e...grazie. Fulvia

    RispondiElimina
  13. Ricordo un giorno in Francia, a Fontainebleau. Avevo passato là la notte in un un piccolo albergo e dovevo ripartire al mattino presto per Parigi.Raggiunsi la mia automobile parcheggiata cento metri più avanti la sera prima e, miracolo, vidi un luna park vuoto, colorato, le giostre sembravano venire fuori dal nulla, da un'epoca lontana. Erano circa le sei del mattino, fu bellissimo.Come ho fatto a non notarle ieri? Mi chiesi mentre guidavo piano. Poi capii... non avevano lo stesso fascino il giorno prima, affollate e distratte.

    RispondiElimina
  14. @Fulvia, sono contenta se sono riuscita a "passarti" le mie emozioni.Non dico nulla sulle lacrime; anche a me questo video "smuove" qualcosa dentro, saranno le foto, sarà la musica, sarà quello che ho visto anche dentro di me...non so...
    Quanto a blogspot è di una semplicità estrema, credimi.Cosa dire? a questo punto aspetto che tu divenga una "compagna di stanza" ^__^

    @Francesca, benvenuta su Cruna di Stella.Grazie per avermi lasciato queste tue belle parole sul tuo ricordo di un altro Luna Park vuoto.Sono contenta di non essere la sola ad apprezzare tutto questo.

    RispondiElimina
  15. Che brutto arrivare quando, più o meno, hanno detto quello che avresti voluto dire tu.
    Essere definite diverse per avere una sensibilità fuori del comune è un gran complimento.
    E tu di sensibilità ne avresti da distrubuire ai bisognosi.
    A me i lunapark non piacciono, e mi angosciano soprattutto quando sono illuminati, volgari, pieni di gente e pessima musica.
    Così sei riuscita a rendere poetico uno di quei posti da evitare.
    Poetico, quasi struggente.
    E se, a far da sottofondo al video, c'è il pianoforte di tuo figlio...
    Un abbraccio, con affetto. :**

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Nico, sono una diversa praticamente dalla nascita, ma non me ne compiaccio molto...non è che si sta proprio benissimo.Ormai ci convivo e non me la prendo più.I bisognosi di cui parli (e che pure tu so che ben hai conosciuto) l'ultima cosa di cui hanno bisogno è la sensibilità..non sanno nemmeno cosa sia e credo che non la vorrebbero proprio.
      Sono contenta se ti ho fatto apprezzare qualcosa che non ti piaceva.Forse sarà perché in fondo ci sono infiniti modi per vedere una cosa.Sai, sono qui che medito su come schiavizzare ulteriormente Giovanni...ci sono alcune arie antiche che ricanterei volentieri..se ce la faccio ancora (e se lui non mi uccide e mi dà tempo di studiare come si deve).
      Un abbraccio anche a te. :**

      Elimina
  16. passo per lasciarti un dolce saluto sperando che tu stia meglio....un sorriso ...barbara

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Barbara, il tuo saluto è come una carezza. Sto un po' meglio, almeno quanto a morale e speranza.Questa settimana ho una visita dall'oculista e una anche in un centro molto interessante di ginnastica Bates...staremo a vedere.
      Un abbraccio grande anche a te.

      Elimina
    2. sai quando volevo mettere la musica al mio blog ...ero indecisa ..perchè ho sempre ritenuto di avere due colonne sonore una quella che senti al mio blog ...l'altra la lascio a te qui ....poi io la metterò come post....è meravigliosa ....è la mia vita insieme a ragazzaocchicielo che se leggi le parole ...parlano per me.....
      tengo le dita incrociate ...un abbraccio grande

      http://www.youtube.com/watch?v=jtU15KB87dY&feature=related

      Elimina
    3. Ti capisco, Barbara..e del resto non sempre possiamo rappresentare la nostra essenza con una parola soltanto..neppure con una sola canzone.
      Tengo le dita incrociate per te... e anche per me. :**

      Elimina
  17. Amici, un abbraccio a tutti quanti.Sono alle prese anche con un nuovo post a cui tengo molto: ci metto un po' perché non posso affaticare troppo gli occhi.Un aiutino? vi porterò di nuovo con me a vedere una mostra.
    A presto!

    RispondiElimina
  18. Tu cogli l'arte e la poesia dovunque, e certo sono con te nel preferire un Luna Park chiuso .
    Tutto cambia col colore, riflesso dello stato d'animo? redcats

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao, Red. No, lo stato d'animo, almeno, il mio, non cambia: il colore ha a che fare con il tempo...nell'elaborazione volevo rendere tutto come dire? più... eterno, ecco..che poi sarebbe come togliere il tempo o sottrarci noi a lui.
      Io, che sogno sempre a colori, stavolta ho tolto i colori dal sogno e li ho rimessi ... al risveglio. ^__^
      Un abbraccio a te e una carezza al tuo Raspy.

      Elimina