mercoledì 27 novembre 2013

Sul Dolore

Ombre di luna e d'autunno

Qualcuno a me ti ha portato, Dolore.
Un'elemosina triste
o un reciproco scambio di vuoti.
Ma se cerco il tuo nome
è il mio nome, che trovo.
Se indago i tuoi occhi,
è il mio sguardo, che vedo.
E le unghie che scavano dentro
hanno origine dalle mie mani.
Dello specchio che è la mia vita,
sono complice di ogni frammento,
ma quei volti che vedo riflessi
sono identiche parti di me:
se in ognuna ora spunta un sorriso,
sarà solo il dolore, a morire.


Riyueren

2 commenti:

  1. La vorrei pubblicare sul mio blog...è stupenda!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ne sarei felice, prendila pure.Un abbraccio.

      Elimina